tutto ciò che c'è da sapere per una "pancia PIATTA"


Uno dei grattacapi più frequenti in noi donne e' proprio la pancetta di troppo. Quella che sporge dal vestitino "ultimo grido" appena comprato  o che ci obbliga a dire "bye bye" a quei favolosi crop top di tendenza.
Il post di oggi e' dedicato proprio alla pancia di troppo e ai segreti per ottenere un ventre piatto in tutta serenità.
Innanzitutto dobbiamo comprendere le cause alla base della nostra pancia, ritenzione idrica o accumulo adiposo.
Molto spesso dietro un gonfiore addominale si nasconde un'alterazione della flora batterica intestinale dovuta ad una errata alimentazione o all'uso di farmaci quali gli antibiotici. In tal caso occorre intervenire con un trattamento a base di fermenti lattici che ripristinano in breve tempo la flora intestinale. Altro fattore e' legato ad intolleranze alimentari talvolta sconosciute, ad un rallentato metabolismo  o alla sindrome del colon irritabile particolarmente accentuata in autunno e primavera. 
Il consiglio numero 1 e' correggere l'alimentazione. Quello che mangiamo condiziona notevolmente il nostro stato di salute.  A fare la differenza sono spesso le quantità. Preferite piccoli spuntini giornalieri a grandi abbuffate, meglio alzarsi dalla sedia non completamente sazi.
Preferire cibi ricci di acqua come frutta e verdura e poveri di grassi come il pesce, le carni bianche e la pasta integrale ricca di fibre e dal basso indice glicemico,in questo modo il nostro organismo produrrà meno insulina e si avrà un minor accumulo di grassi.

Da evitare i cibi calorici e ricchi di grassi come le fritture, gli insaccati, lo zucchero, i legumi che tendono a produrre gas a livello intestinale, le bevande gassate e gli alcolici specie cocktail e birra, a questi preferite un bicchiere di buon vino.


L'aspetto più importante e' legato all'assunzione di acqua. Ricordate di bere almeno 1,5-2 litri di acqua al giorno che depura l'organismo eliminando le scorie e aumentando la diuresi. In questo modo ridurremo la ritenzione idrica.
Bere e tanto, acqua e perché no tisane dal potere "sgonfiante'. Molto spesso utilizzo personalmente le tisane al finocchio dal noto potere antispastico e digestivo. Valide anche le tisane alla malva.


Lo zenzero e la cannella hanno riconosciute proprietà digestive, carminative e nel caso di quest'ultima stimolante del tono dell'umore.
Assodato il gonfiore, non ci resta che tonificare il ventre con gli esercizi giusti che potete effettuare tranquillamente a casa facendo lavorare per bene i muscoli dell'addome. 






Io ho riscontrato un grande beneficio effettuando le classiche flessioni o piegamenti sulle braccia oltre ai noti addominali.
Anche la corsa o passeggiate a ritmo sostenuto aiutano a combattere il nemico pancia di troppo.
Mi raccomando: non siate pigre! Sentirsi bene fuori e consapevoli del proprio corpo equivale a sentirsi bene dentro, a svolgere le attività quotidiane con maggiore prontezza e serenità.
Spero che il mio post vi sia d'aiuto. Attendo naturalmente i vostri commenti. 
Un bacio,
Anna

Nessun commento

Posta un commento